Connect with us

Politica

Giorgio Gori alle commemorazioni di Craxi

Published

on

Giorgio Gori Craxi

BERGAMO — C’era anche il sindaco di Bergamo Giorgio Gori alle commemorazioni dei vent’anni dalla scomparsa di Bettino Craxi.

Oltre mille persone sono accorse ieri mattina al cimitero cattolico di Hammamet, che si trova accanto a quello musulmano, proprio di fronte al mare.

Gente arrivata da tutta Italia: parlamentari, giornalisti, uomini di cultura. E poi bandiere socialiste, garofani. Tutti intorno alla tomba di Craxi. Abbracci, commozione, quando ancora la cerimonia dei vent’anni dalla morte dell’ex leader del Psi deve cominciare.

Le celebrazioni nel corso di tre giorni. Oltre ai figli di Craxi, Stefania e Bobo, e alla moglie Anna e ai familiari, erano presenti numerosi esponenti di Forza Italia (con la capogruppo al Senato Anna Maria Bernini) e del Partito socialista (con il segretario Vincenzo Maraio e il senatore Riccardo Nencini). Poi c’erano Armando Siri della Lega, Alessandro Colucci di Noi con l’Italia. E nessuno in rappresentanza del governo italiano, tanto che Stefania Craxi ha tuonato: “È una vergogna”.

Nutrita la pattuglia degli ex del Partito socialista italiano con, tra gli altri, Claudio Martelli, Fabrizio Cicchitto, Maurizio Sacconi, Claudio Signorile, Saverio Zavettieri, Carlo Tognoli e Margherita Boniver. Presenti anche il cantautore Eugenio Bennato, il direttore del Giornale Alessandro Sallusti e il conduttore televisivo Costantino Della Gherardesca. 

Alle commemorazioni di Craxi, per il Pd non c’era una delegazione ufficiale, ma solo esponenti a titolo personale come Gianni Pittella e, appunto, Giorgio Gori.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *